imagealt

Bonus gite/uscite didattiche 2023/24

Oggetto: Decreto Dipartimentale n. 84 del 24 novembre 2023
Indicazioni operative per la gestione e il riconoscimento di una agevolazione volta a sostenere la più ampia partecipazione di studentesse e studenti ai viaggi di istruzione/visite didattiche per l’anno scolastico 2023/2024


Il Decreto del Capo Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali, n. 84 del 24 novembre 2023, prevede l’assegnazione alle scuole di risorse finanziarie per agevolare il coinvolgimento nei viaggi di istruzione e nelle visite didattiche del più ampio numero di studentesse e studenti, favorendo prioritariamente coloro che provengono da famiglie a basso reddito. Con l’intento di attivare tali agevolazioni si forniscono alle famiglie interessate le istruzioni essenziali per produrre le opportune richieste.


A) PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI AGEVOLAZIONE E RICEZIONE DEL RELATIVO ESITO

A1) presentazione della richiesta
 Le famiglie di studentesse e studenti frequentanti l’IIS BARLETTI, a decorrere dal giorno 15 gennaio 2024 ed entro e non oltre il giorno 15 febbraio 2024, potranno accedere alla Piattaforma Unica «Famiglie e studenti», mediante procedura di identificazione e autenticazione informatica e richiedere l’agevolazione nella sezione «Servizi», sotto sezione «Agevolazioni», ambito «Viaggi di istruzione».
Accesso alla Piattaforma Unica > «Servizi» > «Agevolazioni» > «Viaggi di istruzione».
 Ai fini della lavorazione della richiesta di agevolazione, le suddette famiglie di studentesse e studenti devono necessariamente essere in possesso di una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) in corso di validità, attestante la propria situazione ISEE.
 La situazione ISEE della famiglia richiedente viene verificata sulla base della DSU aggiornata all’annualità 2024 e, ove non ancora sottoscritta, sulla base della DSU avente validità al 31 dicembre 2023.
In particolare:
i. ove la famiglia sia in possesso di una DSU avente validità al 2024, la Piattaforma verifica in automatico la presenza del requisito in relazione alla suddetta DSU 2024 ed elabora la relativa richiesta;
ii. ove la famiglia non sia in possesso di una DSU aggiornata al 2024, ma abbia nella propria disponibilità una DSU avente validità al 2023, la Piattaforma verifica automaticamente la presenza del requisito in relazione alla DSU 2023 e, in caso di esito negativo, la famiglia richiedente potrà presentare una nuova richiesta, previa sottoscrizione di DSU aggiornata al 2024, purché entro il limite temporale del 15 febbraio 2024.
A2) Verifica automatizzata situazione ISEE e comunicazione esito della richiesta

A valle della presentazione della richiesta:
i. la Piattaforma, mediante procedura automatizzata, interroga i sistemi dell’INPS circa l’ISEE associato al richiedente, comunicando il codice fiscale dello studente per il quale si richiede il contributo;
ii. l’INPS, per ciascun codice fiscale ricevuto, comunica alla Piattaforma l’esito positivo o negativo della richiesta, in funzione della soglia ISEE individuata dal Ministero, pari ad € 5.000,00.
Terminato lo scambio sincrono di dati sopra descritto ed eseguita, dunque, la verifica automatizzata della situazione ISEE, la famiglia dello studente riceve in tempo reale l’esito della richiesta:
esito negativo, qualora la famiglia dello studente abbia presentato la richiesta senza aver provveduto, nell’arco temporale di riferimento, ad acquisire una DSU valida;
esito positivo, qualora l’ISEE risulti inferiore alla soglia di € 5.000,00;
esito negativo, qualora l’ISEE risulti superiore alla soglia di € 5.000,00.
Resta inteso che, ove dovessero residuare risorse e, dunque, nell’ipotesi in cui l’importo per il viaggio di istruzione e/o visita didattica risulti inferiore al contributo concesso a ciascuno studente, la parte residua dell’agevolazione sarà utilizzata esclusivamente per decurtare gli importi previsti per eventuali successivi viaggi/visite didattiche programmati nel presente anno scolastico 2023/2024.
In mancanza di ulteriori viaggi/visite didattiche programmati per l’a.s. 2023/2024, le eventuali economie restano nella disponibilità delle II.SS. per l’anno scolastico 2024/2025.
B) Procedura di rimborso
Si segnala che nell’eventualità in cui le Istituzioni scolastiche destinatarie delle risorse abbiano già effettuato i viaggi di istruzione e le visite didattiche per l’anno scolastico 2023/2024 e non abbiano ulteriori viaggi/visite in programmazione, sarà attivata una procedura di rimborso in favore degli studenti che risultano beneficiari del contributo.

Cordiali saluti.
Il Dirigente Scolastico
Prof. Felice Arlotta

Allegati

bonus gite circolare min.pdf

comunicazione bonus gite 2023.24 definitivo.pdf