imagealt

VISITA ENOTECA REGIONALE

VISITA ALL'ENOTECA REGIONALE: 

“un viaggio attraverso il nostro territorio”

E’ stata una straordinaria occasione di incontro ed una vera e propria mostra di eccellenze del territorio, la manifestazione agroalimentare del 24 novembre all’Enoteca regionale di Ovada , in  occasione del Progetto ORI 2 (ovadese risorse identitarie). Un momento importante, che ha riunito gli “ambasciatori del territorio” e spettacolarizzato le tipicità ovadesi , definite  dei veri e propri “Ori” da conoscere , custodire e valorizzare.

Dai prodotti dolciari e da forno alla macelleria, ricette sapientemente innovate dai mastri artigiani, per fare della tradizione e dell’innovazione un connubio inscindibile, ma non meno importante il vino dolcetto docg,  vitigno principe dell’ovadese,  che ha reso Ovada degna del riconoscimento di  Citta europea del vino 2023”.

E’ stato  Marco Francia, titolare dell’Agenzia “Vb Creative”, a presentare il progetto di cooperazione del territorio che fa capo a Ori, (nato nel 2019) e che oggi raccoglie 14 realtà agroalimentari importanti  aprendo la strada  ad   una seconda fase, che vede l’Enoteca Regionale ovadese vera protagonista, luogo di aggregazione dei produttori locali e promotrice  di una campagna di comunicazione volta a valorizzarne le ricchezze.

Non poteva mancare il logo, un’ideale cornucopia che contiene tutti gli “ori” del territorio e che diventerà il simbolo dell’enoteca stessa . Tra i numerosi ospiti oltre al padrone di casa , il Presidente dell’Enoteca Maio Arosio , l’Assessore Regionale  all’Agricoltura Caccia e Pesca Marco Protopapa, il Sindaco di Ovada Paolo Lantero, l’assessore alla cultura, il giornalista Paolo  Massobrio,  fondatore di Golosaria, il Dirigente scolastico dell’Istituto Barletti Felice Arlotta, insieme ad una delegazione di studenti dell’indirizzo di agraria agroalimentare agroindustria , testimonianza  del saldo legame che unisce la scuola con  il territorio.

 

 SEGUE PARTE SCRITTA DA QUATTRO STUDENTESSE DELLA CLASSE 4° A - AGRARIA

 “In questa circostanza noi alunne dell’indirizzo agraria agroalimentare e agroindustria abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare le ricchezze del nostro territorio: il dolcetto di Ovada docg, i grissini al dolcetto di Simone di Gregorio (Casa del Pane), la polenta di Ovada e tartufini della Pasticceria Claudio, salsiccia e salame al Dolcetto della macelleria Carlevaro, il biscotto Salute di Tre rossi, il dolcetto chinato da poco lanciato dalla Distilleria Gualco.

Siamo molto grate di questa opportunità grazie alla quale abbiamo potuto conoscere meglio quelle che potranno  essere le nostre opportunità lavorative future.

Ringraziamo pertanto Mario Arosio, presidente dell’Enoteca Regionale e il nostro Dirigete scolastico  Felice Arlotta per averci coinvolto in questa bellissima esperienza”

 

Irene Lagorio, Giulia Citko, Irene Brandanu, Elisa Donato